FESTIVAL LETTERARI 2024 NEL CIRCUITO CASTELLI DEL DUCATO - VIAGGIA LA CULTURA

25 Marzo 2024

Viaggia la Cultura! La Cultura in viaggio! In primavera arrivano festival letterari, presentazioni di libri, rassegne culturali tra prosa, poesia ed enogastronomia nel circuito Castelli del Ducato, una rete turistica dove accanto a moltissime iniziative ludiche, creative, aggregative, escursionistiche, animazioni, visite guidate divertenti e attività laboratoriali, si affianca una forte linfa e verve culturale che rende sempre più interessante il viaggio motivazionale nella nostra terra.
 
Dal 4 al 7 aprile 2024 arriva il Festival TESTO...PRETESTO 2024, sesta edizione, a Fidenza (PR) con il patrocinio del circuito Castelli del Ducato a fianco dei più importanti eventi culturali nel territorio. Ricco carnet organizzato da Assessorato alla Cultura del Comune di Fidenza.
FESTIVAL “TESTO…. PRETESTO 2024” – 6° EDIZIONE Ogni libro è un viaggio, Si vede bene solo con il cuore.
GIOVEDÌ 4 APRILE
Ore 16:00

Chiesa di Santa Maria Annunziata
All’ombra del sacro
Pellegrini nel nome di Cristo
Conferenza
don Mario Fontanelli dialogano e testimoniano Valentino Allegri, Franco Antonelli, Luciana Bazzini e Angela Pratizzoli

Ore 16:30
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Il Gatto e la Volpe….(aspettando Mangia Fuoco)
Spettacolo per bambini dai 5 anni
a cura del Teatro del Cerchio
prenotazione consigliata dal 18 marzo alla mail culturanews@comune.fidenza.pr.it

Ore 18:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
La fiera dei miracoli
Concerto
a cura di Glomarì Gorreri e Remo de Vico

Ore 19:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
INAUGURAZIONE DEL FESTIVAL

Il gusto dei libri
Prenditi un libro
condivisione gratuita di libri usati a cura di F.A.R.D. Casa di Castellina e Ass.Terzo Tempo

Route 77. In bicicletta lungo la Via Emilia con Giovannino Guareschi
Mostra a cura di Egidio Bandini, Associazioni Amici di Giovannino Guareschi, Tradizioni della Bassa, Pro-loco di Brescello

Ore 21:00
Teatro G.Magnani
Le memorie di Ivan Karamazov con Umberto Orsini
Spettacolo teatrale
a cura di Fondazione Ater

VENERDÌ 5 APRILE
dalle ore 10:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Prenditi un libro
condivisione gratuita di libri usati a cura di F.A.R.D. Casa di Castellina e Ass.Terzo Tempo

Ore 10:30
Vie del centro
Un tesoro di libri
Le Scuole Primarie a caccia di libri per le vie della città

Ore 10:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Un caffè per tè
Festa Internazionale della Storia – Parma
Presentazione Atti della Festa Internazionale della storia edizione 2020-2021
a cura di Manuela Catarsi e Patrizia Raggio

Ore 11:30
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Rime baciate sempre appassionate
a cura di Ermanno Sozzi detto Nonno Abelardo

Ore 15:30
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Una stanza per la musica
Concerto
con Diego Cassani alla chitarra, voce Giulia Pecoraro

Ore 16:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Lo scampolaio ovvero De Trinitate homini un racconto semiserio a enigmi
di e con Antonio Verderi

Ore 17:00
Teatro G.Magnani
Graffi. Concorso di scrittura per giovani artigli
concorso letterario per gli studenti delle scuole secondarie di II grado

Ore 17:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Ritagli di tempo. 120 storie bizzarre dagli annali della Gazzetta di Parma
di e con Emanuele e Filippo Marazzini

ore 18:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
L’antifascismo e il suo contrario
Luca Casarotti dialoga con Claudio Rossi
a cura di ANPI sezione Fidenza

Ore 20:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Simposio di poesia in memoria di Fausto Maria Pico
Partecipa la poetessa Vivian Lamarque. Esecuzioni musicali di Mario Massari
evento su prenotazione dal 14 marzo al 27 marzo all’indirizzo mail culturanews@comune.fidenza.pr.it

SABATO 6 APRILE
Ore 8:00
luoghi diversi del centro
La lettura intorno
Letture a cura dell’Istituto Comprensivo – Scuola Secondaria di 1° P. Zani classe 1A

Ore 8:30
Casa Protetta Città di Fidenza
La lettura intorno
Letture a cura dell’Istituto Comprensivo – Scuola Secondaria di 1° P. Zani classe 2A

dalle ore 10:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Prenditi un libro
condivisione gratuita di libri usati a cura di F.A.R.D. Casa di Castellina e Ass.Terzo Tempo

Ore 10:30
Met@, piazza Garibaldi
Un caffè per tè
Il 6° giorno di Primo Levi
Letture
con Piergiorgio Gallicani e Ad Alta Voce, Gruppo di lettura di UniTre Fidenza

Ore 11:30
Met@, piazza Garibaldi
Ciò che non si vede. Ipogeo della Gran Madre di Dio
Conferenza
a cura di Riccarda Cantarelli e a seguire visita guidata all’ipogeo

Ore 16:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Maratona letteraria
“La poesia che svela”
accompagnamento musicale di Seba Pezzani e i RAB4

Ore 18:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
La vendetta delle Muse
di e con Serena Dandini
dialogo con Mara Pedrabissi
evento su prenotazione dal 14 marzo al 27 marzo alla mail culturanews@comune.fidenza.pr.it

Ore 21:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
E’ sempre Festival. Da Guareschi in poi con i Cantoni
Concerto
Egidio Bandini, Enrico Beruschi, Eugenio Martani, Corrado Medioli

DOMENICA 7 APRILE

Ore 7:30
Sagrato abbazia Santa Maria Assunta di Castione Marchesi
E’ l’ora che disgiunge il primo chiaro dall’ultimo tremore
letture

Ore 10:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Una stanza per la musica
Concerto
con il M° Andrea Mora

dalle ore 10:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Prenditi un libro
condivisione gratuita di libri usati a cura di F.A.R.D. Casa di Castellina e Ass.Terzo Tempo

Ore 10:30
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Rita dagli occhi neri
di e con Ilaria Cerioli
dialoga con Seba Pezzani

Ore 11:30
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Umano digitale. Verso un’etica dell’innovazione
Mauro Bellini e Maria Teresa Della Mura
dialogo con Luca Ponzi

Ore 15:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Una stanza per la musica
Concerto
con il M° Andrea Mora

Ore 16:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Bandura. Una pianta per la pace
di Giuseppe Previtali e Lorenzo Davighi
Lorenzo Davighi dialoga con don Roberto Tagliaferri

Ore 17:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
L’ultima sorpresa
di e con Tiziana Barbieri
intermezzi musicali di Domenico Iavazzo e Maurizio Casaluce
letture di Gianfranco Tosi

Ore 18:00
Met@, tensostruttura piazza Garibaldi
Idea di andare. Un’idea di viaggio con mezzi leali
Conferenza
di e con Fabio Pasini in dialogo con Luca Ponzi

Ore 21:00
Teatro G.Magnani
Conversazioni con Testori
Spettacolo
Teatro de Gli Incamminati – regia di Paolo Bignamini con Andrea Soffiantini
ingresso gratuito prenotazione consigliata alla mail teatromagnani@ater.emr.it

Tutti gli eventi del Festival Testo...Pretesto sono ad ingresso gratuito.

Informazioni: segreteria@castellidelducato.it

Sabato 20 aprile 2024, ore 17, al Castello di Rivalta (PC) è in carnet la presentazione del libro "I FARNESE TRA EUROPA E ORIENTE - La Cavalleria e il Reggimento Costantiniano di San Giorgio nel Ducato di Parma e Piacenza". I Farnese hanno suscitato – e suscitano tuttora – un fervido interesse ed una particolare attrazione per il ruolo che la famiglia aristocratica ha avuto, tra Cinquecento e Settecento, nella storia d’Italia, e non solo. La casata, infatti, ha rivestito una posizione di rilievo nel panorama politico europeo, anche per l’attiva partecipazione dei contingenti ducali alle guerre sante. Non a caso l’epopea farnesiana è suggellata dalle imprese dei capitani di ventura appartenenti alla famiglia, ed in particolare da quelle del grande condottiero Alessandro, l’eroe delle Fiandre. Azioni che fanno risaltare la grande tradizione militare della Dinastia, l’evoluzione della cavalleria ducale e la partecipazione del Reggimento Costantiniano di San Giorgio alla lunga ed estenuante guerra di Morea.
Ingresso alla presentazione letteraria gratuito. 
Si prega di confermare la propria presenta al seguente indirizzo info@castellidelducato.it - info@castellodirivalta.it

Domenica 21 aprile 2024 nel Borgo e Rocchetta di Castellarano (RE) è in programma QUANDO LE ARTI SI INCONTRANO – PRESENTAZIONE DI LIBRI A CARATTERE STORICO “Il romanzo di Matilda” di Elisa Guidelli. Matilde di Canossa è uno dei personaggi più affascinanti del Medioevo. Contessa di un vasto territorio tra Lazio e Garda, ago della bilancia tra Papato e Impero, entra nell'epocale scontro giocandovi un ruolo dapprima di pacificatrice, poi di aperta sostenitrice della riforma ecclesiastica. Sempre pronta, in nome dei propri ideali, a mettere in gioco poteri e dominio. Intere città le si ribellarono tacciandola di tradimento nei confronti dell'imperatore Enrico IV, suo odioso cugino ed eterno nemico che tentò per una vita intera di punire il suo animo ribelle e sottometterne il provocante corpo di femmina. Per non parlare delle maldicenze sulla peccaminosa "puttana" di Gregorio VII, amatissimo pontefice sotto i cui paramenti ufficiali lei fu sempre in grado di scorgere le umili vesti del monaco e le virili qualità dell'uomo. Accorta protagonista politica, contro le sue lucide intuizioni gioca il suo essere donna. Da ciò due sposalizi destinati al fallimento, il primo con un uomo repellente, il secondo con un impotente ragazzino di cui potrebbe essere madre. Da ciò, infine, la resa al nuovo imperatore Enrico V, disposto a riconcederle il dominio canossano soltanto in cambio della nomina a suo erede.
 
Castello di Agazzano (PC) | Libri in Castello 2024 - Festival eno-culturale con visite guidate al maniero e degustazioni. Oligo Editore e Castello di Agazzano, in collaborazione con La Valle dei Libri, presentano “Libri in Castello”, alla Terza Edizione domenica 21 aprile 2024 dalle 10.40 alle 18.00. L’edizione 2024 vedrà l’alternarsi di saggi e romanzi con un focus sul territorio emiliano. Si parlerà di Templari e medioevo con Alberto Cavazzoli, mentre il romanzo di Franca Gualtieri, a pochi giorni dalla Festa della Liberazione, farà rivivere la fine della Seconda guerra mondiale. Il declino della Pianura Padana sarà letto con ironia da Roberto Barbolini, ospite d’onore del festival. A Federica Falzone, accompagnata dagli psichiatri Marco Trabucchi e Renato Bottura, il compito di parlare di salute, apartire dalla propria esperienza personale, anche come psicologa clinica attiva nel Piacentino. A uscire dal territorio ci penserà Davide Barilli, che porterà i lettori nella sua Cuba alla scoperta di itinerari sbiecati dell’Habana.
Programma
10.40 Visita al castello
11.20 Alberto Cavazzoli, I Templari lungo la via Emilia occidentale (CN)
«Le Templiers sont parmi nous» scriveva il noto e controverso scrittore francese Gérard De Sède, «i Templari sono fra di noi», e ancora qui tra noi possiamo trovare “frammenti” della loro presenza. Perché i monaci guerrieri non furono presenti solo in Terra Santa o in Francia, ma per almeno due secoli stanziarono sulla più grande arteria viaria dell’Italia, la via Emilia, proteggendola e portando in quei territori le straordinarie conoscenze che avevano acquisito in Oriente. Alberto Cavazzoli, esperto di esoterismo e leggende medioevali, ci guida alla scoperta di quanto ancora rimane dei luoghi templari emiliani: resti di commende, magioni, ospitali e chiese che, a dispetto della damnatio memoriae che colpì l’ordine, si scoprono nelle città oppure abbandonati nelle campagne. 
Alberto Cavazzoli si occupa da molti anni di tematiche esoteriche e ha fatto ricerche approfondite sul Sangue di Cristo a Mantova e la presenza dei Templari nel centro-nord Italia. Ha collaborato con riviste quali “Templari” (Edizioni Trentini), “Graal” (Edizioni Hera), “Italia Misteriosa”, “Fenix” e con i portali www.edicolaweb.net (il portale del mistero) e www.angolohermes.com che si occupa di simbolismi. Per Aliberti Editore ha dato alle stampe Alla ricerca del Santo Graal nelle terre dei Gonzaga e Il Codice Dan Brown (con lo pseudonimo di Cesare Ferrando), mentre per Il Rio Edizioni Ferrante Gonzaga. Biografia ufficiale e segreta di un Principe dell’Impero e la guida I templari a Mantova. Con Amazon Kindle ha pubblicato il romanzo Una ex septem. Ha partecipato alla puntata di Voyager (Rai2) del 12 dicembre 2016 nel servizio dedicato a Mantova e al Sangue di Cristo. 
12.00 Visita al castello
12.40 Franca Gualtieri, L’invasor (CN)
Una Resistenza al femminile, dove le donne sulla scena non sono eroine dotate di forza sovrumana, ma incarnano perfettamente lo spirito di un’opposizione popolare fatta di scelte coraggiose. Nella provincia modenese degli anni Quaranta, si intrecciano le vicende di Aida ed Elvira, due amiche che durante la guerra si sono unite alla Resistenza rischiando la loro vita e quelle dei loro cari. Aida subisce una violenza sessuale da parte di un ufficiale tedesco checomporterà decisioni sofferte ed Elvira con la sua famiglia costruisce un rifugio per ospitare partigiani e persone in fuga dalla violenza nazifascista. Sarà la voce di Elvira, che ha lasciato dopo la sua morte diverse pagine scritte, a raccontare la storia dell’amica, da sempre sconosciuta a tutti.
Franca Gualtieri vive e lavora a Carpi (MO). La sua sfida inizia negli anni ’70 occupandosi di moda. Nel suo laboratorio sartoriale produce abbigliamento femminile. Negli anni ’80 si afferma nel mondo imprenditoriale per i suoi capi dalle linee morbide e dai colori naturali. Nel nuovo millennio scopre il mondo del design, studiando complementi d’arredo. Per Il Rio ha pubblicato L’anima dello stivale (2019), Materni dettagli (2020) e Voci dall’argine(2022). Tra i riconoscimenti, segnaliamo il premio speciale della giuria al Premio Letterario Giovane Holden 2020 e il Premio di Letteratura Naturalistica “Green Book” 2023.
14.00 Visita al castello
14.40 Federica Falzone, Qualsiasi cosa accada, tu scrivi (CN).In dialogo con Marco Trabucchi e Renato Bottura
Il diario appassionato e pieno di speranza di una psicologa clinica, che si trova dall’“altra parte”, a vivere su di sé l’esperienza della malattia. Ma la scoperta della sclerosi multipla non abbatte Federica, che riesce a fare della fragilità il punto di forza della nuova se stessa.
Il libro si conclude con una lettera di Marco Trabucchi, già presidente dell'Associazione Italiana di Psicogeriatria.
Federica Falzone è psicologa clinica. Si è laureata a Palermo con una tesi su attaccamento e trauma e ha conseguito un master in psicogeriatria. Lavora dal 2019 presso la Fondazione Madonna della Bomba Scalabrini di Piacenza. Si occupa di sostegno psicologico e di formazione. È autrice di articoli a scopo divulgativo, racconti e romanzi. Il suo ultimo libro è Il mare che ci abita dentro (TraccePerLaMeta 2023)
15.20 Visita al castello
16.00 Davide Barilli, Bestiario habanero (Oligo). Presenta Roberto Ceresini
Galline suicide, ronzini azzoppati, galli da combattimento, uccellini muti, pipistrelli alcolici, cani bitorzoluti, cammelli a diciotto ruote, teste di maiale incastonate come inquietanti pietre miliari agli angoli delle strade. Un anomalo zoo di animali reali o metaforici – tra antichi rituali della brujería, feticci, sculture, memorie hemingwayane, immagini letterarie e réclame scomparse – pulsa in Bestiario habanero. Caleidoscopica rete (o trappola) di un paesaggio urbano surreale, in bilico tra realtà e finzione, tra reportage e mascheramento, questo piccolo libro non è solo un opuscolo letterario, ma l’esplorazione visionaria di un mosaico sbriciolato che non richiede di essere ricomposto, ma raccontato. Attraversando Cayo Hueso, in un percorso tortuoso, da calle Vapor a Perseverancia, da San Lázaro a Infanta, dal parque Trillo al Bodegón de Teodoro, dal Callejón de Hamel al Malecón: un tragitto dove ogni luogo diventa profondo come una ruga, vivo come una ferita sempre aperta.
Davide Barilli ha ambientato a Cuba molti dei suoi libri: tra gli altri, Le cere di Baracoa (Mursia), Cuba. Altravana (Giulio Perrone), entrambi finalisti al Premio Fabriano, e La nascita del Che (Aragno), secondo al Premio Chiara. A Cuba ha realizzato un libro d’arte, Historietas de mujeres y humo, in edizione numerata e illustrato da Ramon Perez Pereira, oltre che il libro di racconti El castillo de papel (Collecion Sur), presentato all’Avana durante la Feria internacional del libro nel febbraio 2018. Infine, ha curato l’antologia di narratori cubani Gli amanti del secondo piano(Nuova Editrice Berti). Tra gli altri suoi libri di narrativa ricordiamo: Musica per lo zar e La casa sul torrente (entrambi per Guanda). Per Oligo ha pubblicato #altrepagine. Le letture di chi scrive (2022).
16.40 Visita al castello
17.20 Roberto Barbolini, Piccola città bastardo posto (CN). In dialogo con Roberto Ceresini e Davide Barilli
«Tanto per cominciare, Delfo Semprini perse la memoria»: non è un caso che questo romanzo si apra con un’amnesia del protagonista durante il pedinamento dell’amata. È infatti la memoria, con le sue aporie e reinvenzioni, il filo conduttore di Piccola città bastardo posto, che fin dal titolo gucciniano rimanda a quella terra “tra la via Emilia e il West” situata sulle rive del Po. E se dietro la figura di Delfo s’intravede un grande irregolare del Novecento come Antonio Delfini, nei disincantati redattori d’un giornale di provincia che gli fanno da ironico coro non è difficile scorgere il profilo dello stesso Barbolini. Mescolando un robusto realismo padano al fantastico, lo scrittore modenese rilegge la provincia italiana alle soglie del boom. E – come per magia – un paesaggio ritenuto familiare si tinge d’una luce nuova quanto imprevedibile.
Roberto Barbolini (Formigine, 1951), narratore e saggista, predilige il comico, il visionario e il fantastico. Ha pubblicato numerosi romanzi, saggi e raccolte di racconti, tra cui La strada fantasma (1991, premio Dessì), Il punteggio di Vienna (1995), Stephen King contro il Gruppo 63 (1999), Ricette di famiglia (2011), L’uovo di colombo (2014), Vampiri conosciuti di persona (2017), Pesca al cantautore in Emilia (Oligo 2021). Con i racconti de Il maiale e lo sciamano, editi nel 2020 dalla Nave di Teseo, ha vinto il premio Guareschi e il premio Parco Majella 2021.
La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo
Costo della manifestazione:
Biglietto = 10,00 Euro
Minori di anni 18 omaggio
Il biglietto dà diritto a:
1 calice di Barbera + 1 libro selezionato dallo staff;
l’ingresso (fino a esaurimento posti) a tutte le presentazioni;
visita al castello (di gruppo; con accesso diretto alle presentazioni)
Extra:
Degustazioni dei vini prodotti nel Castello (Euro 20,00)
Informazioni: info@castellidelducato.it
 
Domenica 19 maggio 2024, ore 17, nelle sale espositive della Rocchetta di Castellarano (RE), in piazzale Cairoli, QUANDO LE ARTI SI INCONTRANO – PRESENTAZIONE DI LIBRI A CARATTERE STORICO: Giovanna Caroli “Maria Bertolani Delrio. Caritas et scientia, elevata dottrina”. Giovanna Caroli presenterà i propri studi e ricerche confluiti nel libro Maria Bertolani Del Rio. Caritas et scientia, elevata dottrina e nobilissimo cuore, un tributo a colei cui si deve la primogenitura dell’Ars Canusina. 
 

Foto copertina: Pixabay Free Image | Credito Congerdesign

Castelli del Ducato - Felici di Accogliervi! Pronti ad emozionarvi e stupirvi ancora una volta!
Castelli del Ducato è la rete turistica culturale interregionale nel nord Italia con 38 favolosi manieri visitabili, 15 Alloggi tra Antiche Mura e oltre 50 luoghi d'arte, dimore storiche, musei uniti tra Parma, Piacenza, Guastalla e Pontremoli, con itinerari e aderenti nelle province di Reggio Emilia, Cremona, Mantova.
Inizia il tour e visitali tutti per weekend di grandi emozioni e vacanze memorabili da ricordare!

#castellidelducato #castelliemiliaromagna #inEmiliaRomagna #destinazioneturisticaemilia
#fantasticaemilia #emiliadasogno 
#esperienzeuniche #experiencecastle #custodidisogni #custodideltempo #custodidistorie
#visititalia #visitemilia

Vieni a trovarci

Sulla via Francigena lungo la storia di Borgo S. Donnino - Fidenza

Comune di Fidenza
piazza duomo, 16, 43036 fidenza (pr)

TELEFONO: +39 0524.83377 - 0524.335556 

FAX: +39 0524.519159 - 0524.537135 

E-MAIL: iat.fidenza@terrediverdi.it - iat.fidenzavillage@terrediverdi.it 

WEB: www.terrediverdi.it - www.comune.fidenza.pr.it